Vorrei una legge che... "l'unità d'Italia"

Istituto comprensivo "Giovanni Verga" Plesso "Edmondo De Amicis" di Canicattì (Agrigento)

Classi 5ª sez. A, B, C e D

Terzo_premio terzo premio nella categoria Attenzione alle tematiche dei bambini

canicattì copertinaI ragazzi documentano tutto il loro lavoro di scelta del tema da trattare. Divisi in gruppi, ognuno con la propria proposta, gli studenti dell'Istituto Comprensivo "G. Verga" di Canicattì danno vita ad un vero e proprio confronto democratico, coordinato dai loro insegnanti. E come tutti i dibattiti in democrazia si giunge ad una decisione finale dalla quale nessuno si sente escluso. Grandi cartelloni colorati, bardati con il tricolore, testimoniano il loro punto di arrivo, la loro scelta definitiva di voler ripercorrere i passaggi del procedimento legislativo e di studiare il Risorgimento. Con rapidità ed efficacia, i ragazzi ci invitano a viaggiare nelle tappe più significative dell'unità nazionale: l'Italia preunitaria, divisa in tanti Stati; la spedizione dei Mille di Giuseppe Garibaldi con tanti disegni che ricapitolano l'impresa dell'eroe dei due mondi da Quarto fino all'incontro con Vittorio Emanuele II; e, infine l'Italia unita. Ogni cartellone è corredato da una serie di figurine e vignette a pastello. Si riconoscono i sovrani degli Stati preunitari, Garibaldi e i suoi volontari, Cattaneo, Cavour, Mameli, Mazzini. Ma soprattutto l'attenzione è colpita dai loro disegni che riproducono i momenti più esaltanti e drammatici di quegli anni, dal tricolore che sventola sulle barricate e nelle piazze alle battaglie delle guerre di indipendenza e della breccia di Porta Pia. Altrettanto emozionante è quello dedicato all'Italia di cui siamo fieri. La nostra penisola e le sue isole maggiori sono ricoperte di volti sorridenti e circondate da tante immagini che danno lustro e dignità alla nostra identità nazionale: Falcone e Borsellino, Dante Alighieri, Pertini, il frontespizio della Costituzione della Repubblica.