Lavorare nel Salento tra luci ed ombre

  • Menzione speciale
  • Anno scolastico 2018-2019
  • Presentato da I.C. di Latiano, Latiano (BR)

Elaborato finale (video): "Lavorare nel Salento tra luci e ombre"

Art. 23   
Ogni individuo ha diritto al lavoro, alla libera scelta dell’impiego, a giuste e soddisfacenti condizioni di lavoro ed alla protezione contro la disoccupazione.
Ogni individuo, senza discriminazione, ha diritto ad eguale retribuzione per eguale lavoro.
Ogni individuo che lavora ha diritto ad una rimunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia una esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, da altri mezzi di protezione sociale.
Ogni individuo ha diritto di fondare dei sindacati e di aderirvi per la difesa dei propri interessi.


L’articolo della Dichiarazione universale prescelto per essere approfondito è il 23, soprattutto nei temi contemplati dai suoi tre primi commi. L’argomento dell’articolo è quello del lavoro e la realtà lavorativa del Sud Italia, e della Regione Puglia in particolare e della sub regione del Salento nello specifico, è un mosaico di potenzialità inespresse ma anche di contraddizioni. Per esempio, il settore del turismo è in forte ascesa ma è proprio in questo settore che è in crescita la pratica del lavoro in nero o sottopagato, pratica che inficia la stessa qualità del servizio turistico, penalizzando tutti gli sforzi fatti per lanciare il settore. È inoltre noto il caso dell’acciaieria di Taranto che spinge i lavoratori, oltre ad un’intera città, a scegliere tra salute, sicurezza da una parte e il lavoro dall’altra. Le morti bianche, ancora, sono consistenti nel settore dell’edilizia mentre in agricoltura si registrano i casi più numerosi di retribuzioni non eque e di sfruttamento (soprattutto etnico) prossimo alla schiavitù senza tralasciare le malattie che gli agricoltori hanno acquisito con l’utilizzo dei fitofarmaci. La presenza di una forte criminalità organizzata, infine, acuisce le varie situazioni critiche in tutti i settori lavorativi, anche nelle più piccole realtà artigianali e commerciali. Il progetto mira a far valutare agli alunni tutti questi aspetti della realtà in cui essi vivono alla luce della lettura dell’articolo 23 della Dichiarazione universale e prevede una fase preparatoria e una fase analitica. La fase preparatoria si realizzerà attraverso un sintetico studio delle Carte istituzionali e delle varie Leggi sul tema: l’articolo 23 della Dichiarazione; gli articoli della Costituzione italiana che affrontano questo tema con tutte le implicazioni storico – sociali contenute in essi; lo Statuto dei Lavoratori; la legge sulla sicurezza dei lavoratori; la legge sul caporalato. La fase analitica sarà organizzata nel seguente modo: gli alunni saranno invitati a “indagare” la situazione lavorativa del loro territorio attraverso la consultazione dell’emeroteca e della bibliografia sul tema. Successivamente, inoltrando richieste specifiche agli enti preposti (Coldiretti, Cia, Camera del Lavoro, Camera del Commercio, Sindacati, Commissariato di Polizia, Asl) si cercherà di analizzare i dati e le statistiche presenti sui problemi lavorativi su accennati: disoccupazione, sicurezza, sfruttamento, lavoro in nero, peso e presenza delle organizzazioni criminali. Questa tipologia di progetto sarà condivisa con una o più classi della Scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo “Pietro da Cemmo” di Capo di Ponte (BS) per un confronto tra la situazione lavorativa di una micro-regione, la Valle Camonica, con un’economia diversificata e inserita in una zona del paese, la Lombardia e il Nord Italia in generale, fortemente industrializzata e una regione a vocazione prevalentemente agricola. Il confronto sarà effettuato tenendo conto delle differenti legislazioni regionali in materia e in base ad una griglia che avrà dei parametri oggettivi e riguarderà statistiche sui seguenti argomenti: popolazione, territorio, dati sull’impiego, tipologie di imprese, varietà di incidenti sul lavoro, disoccupazione, stime sul lavoro “sommerso”, investimenti sulla sicurezza e sulla prevenzione.

Lavorare nel Salento tra luci ed ombre

Blog

  • 12 Aprile 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Errata corrige

    Una ulteriore

  • 12 Aprile 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Il cerchio, purtroppo, si riapre!!!

    Siamo costretti ad un ulteriore riflessione sul mondo del lavoro del Salento...un evento che lede la dignità umana, e non solo lavorativa, di una persona appartenente ad una categoria particolarmente debole nel mondo del lavoro: quella delle lavoratrici. Nel ...

  • 11 Aprile 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Si chiude il cerchio

    Indifferenza, superficialità, assente e/o cattiva informazione, assente e/o cattiva formazione, ignoranza sedimentata nel tempo e nelle abitudini, pigrizia, egoismo, avidità. Sono tutti aspetti e cause che emergono dall'analisi dei dati raccolti sul mondo del lavoro e dalle parole ...

  • 09 Aprile 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    LE ANALISI DEI DATI

    Sono stati analizzati i dati che gli enti preposti al controllo del mondo del lavoro hanno pubblicato: Agromafie 3°Rapporto sui crimini agroalimentari in Italia della Coldiretti; 4° Rapporto Agromafie e caporalato della CGIL; Rapporto annuale dell'attività di vigilanza in ...

  • 28 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    LAVORARE NEL SALENTO: LA NUOVA SCHIAVITÙ

    In Classe è stato affrontato il tema dello sfruttamento del lavoro delle persone, oggi, più deboli e più indifese della società: gli immigrati irregolari. Sono sfruttati come se fossero schiavi, senza alcun diritto, soggetti al capriccio degli avidi uomini che ...

  • 26 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    LAVORO E' DEMOCRAZIA: ancora sulla Costituzione

    Come ha commentato l'alunna Carla Ciccarese, la riflessione sul concetto di lavoro presente nella Costituzione italiana è continuata, dopo aver esaminato gli articoli del preambolo 1 e 4, con gli altri articoli che contemplano il lavoro e che sono stati ...

  • 25 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    LAVORO E' DEMOCRAZIA

    Come anticipato in due post addietro, con i ragazzi, in aula, si è preso in considerazione il concetto di lavoro nella Costituzione Italiana. Si è visto che il lavoro si presenta immediatamente nella Carta costituzionale, già all'art. 1 e viene ...

  • 18 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Il lavoro ai TEMPI MODERNI

    Prima di affrontare il lavoro contemplato nella Costituzione italiana e nella legislazione che ne segue, come è stato detto nel'ultimo post, si è pensato di rafforzare negli alunni il concetto che il lavoro può anche violare i diritti dell 'uomo ...

  • 16 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Il commento ai commenti

    Grazie ai commenti scritti dalle alunne Ilaria Papadia e Carla Ciccarese si può notare come, anche attraverso la scuola, si possa avvicinare la popolazione di un territorio a dei problemi che sono affrontati, a livello di opinione pubblica, solo quando ...

  • 15 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Manca la cultura....in tutto

    I ragazzi, durante le prime lezioni, si sono chiesti spesso come mai avvengano dei fatti così gravi durante un'attività, quella lavorativa, che la si svolge invece per dare benessere al lavoratore e alla propria famiglia....,mentre, molto spesso, a causa ...

  • 15 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Arriva l'ONU

    Come ha giustamente ricordato l'alunna Carla Ciccarese nel suo commento, in data 6 marzo, due esperte della UNGSC (Centro di servizi globali della Nazioni Unite) con sede nella vicina città di Brindisi, hanno spiegato agli alunni, oltre alla funzione del ...

  • 11 Marzo 2019
    Giuseppe De Tommaso - I.C. di Latiano, Latiano (BR)

    Inizio lavori

    Il lavoro con i ragazzi è iniziato con l'analisi dell'art. 23, articolo che tratta numesosi aspetti legati al diritto del lavoro. Ci si è soffermati sui contenuti dei quattro commi, cercando di individuare, con un'analisi a volo di uccello, quali ...