Sono un bambino in fuga... Sono un rifugiato

  • Vincitore
  • Anno scolastico 2018-2019
  • Presentato da I.C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

Elaborato finale (video): "Sono un bambino in fuga... Sono un rifugiato..."

Art. 14  
Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle persecuzioni.
Questo diritto non potrà essere invocato qualora l’individuo sia realmente ricercato per reati non politici o per azioni contrarie ai fini e ai principi delle Nazioni Unite.


Gli alunni della classe II B dell’Istituto Comprensivo “A. Gramsci” di Aprilia fin dall'inizio dell’anno scolastico hanno studiato e approfondito la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani durante le ore di lezione relative a Cittadinanza e Costituzione, attraverso video e testi. Durante le attività svolte in classe, i ragazzi hanno esplicitato il desiderio di attivarsi per attuare alcuni dei principi all'interno della comunità in cui vivono e hanno scelto il diritto 14: il diritto d’asilo. Il progetto nasce dalla volontà di promuovere un’educazione interculturale analizzando il problema dell’immigrazione, sensibilizzando ad una cultura del rispetto reciproco, basata sull’impegno e sulla solidarietà concreta. MOTIVAZIONI: L’immigrazione è un fenomeno che negli ultimi anni ha raggiunto proporzioni preoccupanti nel nostro territorio e l’incremento di profughi ha originato un clima spesso intollerante, frutto di pregiudizi e di stereotipi. Per superare queste difficoltà abbiamo cercato di realizzare attività miranti a sviluppare quell'empatia che permette di vivere il punto di vista dell’altro. Inoltre la nostra comunità, la città di Aprilia, è formata da famiglie a loro volta immigrate da varie parti d’Italia per fondare la città poco prima della Seconda Guerra Mondiale. La città di Aprilia è stata fondata in epoca fascista il 25 aprile del 1936 e per la sua costruzione furono chiamate famiglie provenienti da tutta Italia, dal Nord al Sud, senza distinzioni. Richiamando alla memoria la storia di tante famiglie della nostra città abbiamo lavorato sulla condizione dei bambini costretti ad abbandonare la loro casa. MODALITÀ DI SVOLGIMENTO E DI APPROFONDIMENTO FASE 1: La nostra storia: quando ad emigrare eravamo noi italiani. 1) Presentazione del tema delle migrazioni, strettamente connesso con la storia dell’umanità. 2) Presentazione di dati, grafici, foto e testimonianze relativi all’immigrazione italiana. FASE 2: Lettura di testi e visione di video sui rifugiati. 1) Visione dei video 2) Lettura di alcune interviste. FASE 3: Incontri e testimonianze. 1) E’ prevista la partecipazione all'inaugurazione in città del monumento all'immigrato in memoria delle famiglie immigrate nella storia di Aprilia. 2) E’ previsto un incontro con un funzionario dell'UNHCR di Aprilia che lavora in Guatemala. FASE 4: Realizzazione sceneggiatura per videoclip. 1) Prima singolarmente ognuno ha raccontato la storia di un rifugiato. 2) Poi in gruppo hanno pensato alle varie fasi della sceneggiatura. Sceneggiatura: Sono un bambino in fuga… Sono un rifugiato e vorrei solo essere accolto e ascoltato. Occorrente: Maschera, peluche, cuscino, libro. Personaggi: un bambino con la maschera, voci fuori campo, scena finale 3 bambini… poi tutti. Sullo sfondo immagini di guerra e un piccolo contributo video dell’UNICEF. Bambino con la maschera. Voce fuori campo- Sono un bambino con tanti sogni, desideri e con tanta voglia di giocare… Voce fuori campo - Nel cuore ho il calore della mia famiglia (abbraccia il cuscino). Voce fuori campo - Nel cuore ho la passione per la lettura e lo studio (prende in mano un libro e lo stringe al petto). Voce fuori campo - Nel cuore ho i miei giochi preferiti (tiene in mano il peluche guardandolo). Racconto di un bambino in fuga. Voce fuori campo - Ora solo violenza, orrore, miseria…. Voce fuori campo - La Guerra mi ha portato via tutto…. Voce fuori campo - La mia casa e il calore della mia famiglia (lascia cadere il cuscino). Voce fuori campo - I miei sogni e speranze (lascia cadere il peluche). Voce fuori campo - Le mie passioni (lascia cadere il libro). Voce fuori campo. Sono un bambino in fuga… Sono un rifugiato e vorrei solo essere accolto, ascoltato e amato. Un bambino riporta il cuscino. Un bambino riporta il libro. Un bambino riporta il peluche. Entra un bambino e gli riporta il libro, lui si toglie la maschera e sorride, intanto entra un altro bambino e gli porta il peluche poi un altro gli porta il cuscino. Si abbracciano.

Sono un bambino in fuga... Sono un rifugiato

Blog

  • 27 Aprile 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Intervista agli operatori di Emergency che lavorano sul Polibus presso la stazione ferroviaria.

    Gli alunni della IIB insieme ai reporter web dell’I.C. Gramsci hanno effettuato l’intervista a due operatori di Emergency.
    Emergency ogni mercoledì è presente ad Aprilia, presso la stazione ferroviaria, con il suo Polibus (studio medico mobile) per ...

  • 26 Aprile 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Gli alunni della IIB hanno realizzato un Gioco digitale sui Diritti Umani in due lingue: Spagnolo e Inglese.

    In collaborazione con le professoresse di Inglese, Elisa Piccolo, e di Italiano, Marilena Ferraro, con il supporto di due studenti stranieri ospitati dalla scuola per il progetto Educhange (Progetto di insegnamento in lingua inglese e scambio culturale), Andrea (Colombiana) e ...

  • 30 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Video completo della Videoconferenza con l'UNHCR in Guatemala.

    Ospite della classe IIB, guidata dalla prof.ssa Marilena Ferraro, il funzionario UNHCR, Marco Procaccini, apriliano che da 10 anni si occupa di rifugiati.

    In questo link il video completo della videoconferenza con il Guatemala:
    https://www.youtube.com/watch ...

  • 30 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Poesie per non dimenticare: gli occhi della speranza

    Gli alunni della classe IIB, nel progetto “Sono un bambino in fuga … sono un rifugiato” hanno prodotto delle poesie dopo la visione di immagini, filmati e dopo aver ascoltato molte storie di immigrati raccontate in classe oppure viste in televisione ...

  • 30 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Rifugiati in viaggio...

    Proseguendo il nostro progetto “Sono un bambino in fuga … sono un rifugiato” abbiamo conosciuto, in classe, numerose storie di immigrati come quella di Yusra Mardini che nell'agosto del 2015 si è tuffata dal barcone che stava affondando nelle acque del ...

  • 30 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Lettura in classe del libro: “Anche Superman era un rifugiato”

    Il lavoro sui diritti umani, soprattutto sui rifugiati, rientra nel programma di Cittadinanza che la classe IIB, guidata dalla prof.ssa Ferraro, porta avanti dallo scorso anno coinvolgendo gli alunni in vari compiti di realtà e incontri sul territorio.
    Gli ...

  • 04 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Facciamo vivere i diritti umani

    La classe IIB legge i diritti umani in occasione dei 70 anni della Dichiarazione Universale (10 dicembre 2018).

    Qui il link al video pubblicato sul canale youtube della scuola:
    https://youtu.be/aIuskfLApqU

  • 04 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Videoconferenza con il Guatemala per parlare di Rifugiati

    Gli alunni della IIB incontrano Marco Procaccini funzionario dell’U.N.H.C.R, in una videoconferenza Skype con il Guatemala.

    Qui il link con l'articolo completo pubblicato sul Blog della scuola.

    http://www.blogicgramsciaprilia.it/in-viaggio/videoconferenza-con-il-guatemala-per-parlare-di-rifugiati/

  • 04 Marzo 2019
    Marilena Ferraro - I. C. "Antonio Gramsci", Aprilia (LT)

    Una delegazione di alunni all'inaugurazione del monumento all'Emigrante

    Una delegazione di alunni della classe IIB ha partecipato all'inaugurazione del Monumento all'Emigrante ad Aprilia per il progetto/concorso al Senato “Testimoni dei Diritti”.

    Gli alunni, durante l'evento, hanno effettuato riprese e interviste.

    Qui il link all'articolo completo, con foto ...